Manuela Pacelli

ridotta

Salvatore di Palma: un artista creativo

Dialogare con il colore

A cura di Manuela Pacelli

Salvatore di Palma ha iniziato a dipingere sin da giovane, avendo come maestri firme importanti, e ottenendo da subito premi e riconoscimenti.
La luce e il faro della sua pittura è stata è e rimane la natura e da buon partenopeo, lui riesce a tradurre il paesaggio e la natura sempre in modo lirico e vibrante, catturando l’attimo e l’istante e riuscendo a far parlare le sue opere, creando un dialogo con il fruitore.
Vi è nelle sue opere una purezza e una trasparenza  cromatica da far definire le sue opere quasi degli scatti fotografici, attimi rubati all’o occhio e trasferiti sulla tela; lui davvero trasferisce nella tela ciò che sente e che nutre verso il paesaggio e il suo stato d’animo diviene il motore di tutto.
La sua è un arte molto istantanea, simbolista ed emotiva insieme, che con lo strumento del colore e della luce parla; nella su Napoli, o Posillipo, si vede la distesa azzurra e le precisione con cui l’artista cattura ogni dettaglio e ne dà poi un’immagine d’insieme.
Ne risulta una composizione armonica e lirica insieme, dove  non è difficile emozionarsi e innamorarsi.
Come diceva il filosofo, matematico, fisico, e teologo francese Blaise Pascal “La natura ha delle perfezioni per dimostrare che essa è l’immagine di Dio e ha dei difetti per mostrare che ne è solo un’immagine”.                                                                                                                                             Manuela Pacelli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. NON memorizziamo dati personali. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi