Critica di Gianni NAPPA

CRITICO d"Arte, Gianni NAPPA
CRITICO d”Arte, Gianni NAPPA

Il dipinto, che la stagione di Migliaro, di Petruolo, Casciaro, venusiano, Irolli si trova nel cuore di Salvatore Di Palma, che perpetua la vista campana tradizione e natura morta. Le sue opere si iscrivono in bellezza di tempo, in cui vista sulle montagne come corsie sono per il recupero di una dimensione classica pittorica ma contemporaneo. Il sapore è una scuola solida che non tramonta mai e ancora essere in grado di praticare nobile, dove la saggezza di fare unisce predisposizione innata arte con il sapore del negozio di antiquariato in cui la conoscenza tramandata i termini dettagli pittorica. Gianni NAPPA

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. NON memorizziamo dati personali. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi